Orecchini Botrydia

Orecchini romani a forma di foglie di vite e uva.

Colori
16,53 €

Quantità
Disponibile

Gli orecchini con pendenti a forma di grappolo d'uva sono chiamati Botrydia da Giulio Polluce (Polux V, 97) e non sono il tipo più comune nell'oreficeria ellenistica usata dai romani. E il sottotipo il cui pendente è in pasta di vetro, come il modello che presentiamo qui, è ancora più raro.

Esempi come questo sono stati però trovati a Cipro e anche nella famosa Tomba degli Ori, a Canosa, entrambi oggi esposti al Museo di Taranto. Pertanto, possono essere utilizzati per ricreare dal III secolo a.C. in poi.

Sebbene l'originale fosse fatto di oro e pasta vitrea, la nostra replica è stata realizzata in ottone e pietre naturali.

Gli orecchini misurano 5,8 cm pollici di lunghezza (compreso il gancio) e circa 2 pollici di larghezza al massimo.

Vari colori disponibili.

Estudio Lavanda
010174044-B
17 Articoli

Scheda dati

Material
Latón
Piedras naturales

Riferimenti specifici

ean13
4250673489770

Potrebbe piacerti anche

Orecchini Cartago

Orecchini romani ispirati alla rappresentazione di Tanit, dea di Cartagine.

Prezzo 28,10 €

Orecchini Tanit

Orecchini romani ispirati alla rappresentazione della dea Tanit.

Prezzo 9,92 €

Orecchini Soror

Orecchini romani ispirati a un ritratto di Al Fayum.

Prezzo 12,40 €
Commenti (1)
Valutazione
Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.
arrow_upward